PROGRAMMA REbuild 2024

Values drive value

Valori che generano valore.

I settori delle costruzioni e dell’immobiliare sono storicamente una delle principali leve finanziarie. Per questo, le sfide poste dalla transizione ecologica offrono all’edilizia l’opportunità, se ben orientata dalla politica, di dar vita ad una nuova stagione di prosperità e di rinnovamento.
 Serve ripensare il business model del settore su solidi valori di responsabilità e reciprocità per garantire a tutti il diritto alla casa e ai servizi ad essa connessi, come indicato dagli SDGs dell’ONU. Fare bene generando del bene è il nuovo mantra che deve guidare le azioni della filiera, dove lo sviluppo tecnologico, la digitalizzazione dei processi e la prefabbricazione, sono gli strumenti che possono fare la differenza. Nella convinzione che la transizione o sarà giusta oppure non ci sarà.




Cinque grandi temi per due giorni di cambiamento.

Dal digitale all’AI

Le potenzialità del digitale non sono ancora state del tutto esplorate e implementate, che già si è immersi nei nuovi scenari dell’intelligenza artificiale. La caratteristica di auto-apprendimento tipica dell’AI permetterà ai tool di progettazione, modellazione e costruzione, a quelli per il DfMA e per la simulazione come i “Digital Twin” e alle piattaforme per la gestione tipo fintech e PropTech, di aumentare l’ampiezza delle soluzioni possibili, la profondità dell’analisi degli scenari possibili, e la completezza e precisione degli output.

Nuovi materiali, R&D e tecnologie innovative

Cresce il ruolo dell’eco-progettazione, che deve interpretare al meglio le nuove sfide: dalla durabilità, alle prestazioni tecniche ed energetiche, dal mantenimento del valore nel tempo alla funzionalità, fino alla più ampia integrabilità con sistemi costruttivi differenti, riducendo allo stesso tempo gli impatti ambientali. Ed è qui che chimica, fisica e ingegneria trovano il loro punto di incontro per dar vita a nuovi materiali, riprogettarne altri esistenti, renderli rispondenti ai nuovi protocolli per la sostenibilità, ibridarli con altri.

ESG e business collaborativi

La tassonomia finanziaria guiderà l’evoluzione del mercato immobiliare verso nuovi standard di sostenibilità. Immobili di valore e quindi di interesse finanziario saranno quelli più efficienti, manutenuti e ben gestiti, con spazi flessibili, salubri e biofilici, disponibilità di aree verdi indoor e outdoor. serve creare un dialogo attivo tra istituzioni, investitori e progettisti, capace di mettere al centro la qualità del vivere, il benessere degli occupanti, i rapporti interpersonali, la relazione con l’ambiente esterno e con la comunità.

Industrializzazione, off-site e robotica

Le previsioni sul fronte demografico fanno ipotizzare scenari in cui la richiesta di alloggi di qualità, sostenibili e salubri crescerà in modo significativo. Per poter offrire edifici con queste caratteristiche e a costi contenuti, l’edilizia è chiamata ad una accelerazione sul fronte dell’industrializzazione dei processi e dell’impiego della robotica. Nuove figure professionali, con competenze tecnologiche specifiche, affiancheranno i tradizionali operatori dell’edilizia, in un dialogo costante tra industria e cantiere.

Transizione energetica

La limitata riduzione delle emissioni dovute alla conduzione degli immobili rende di fatto improbabile per l’Italia il raggiungimento entro il 2030 degli obiettivi previsti dal programma Fit for 55. La ricetta per dimezzare le emissioni passa dalla riduzione dei fabbisogni energetici degli edifici, dall’ottimizzazione dei consumi attraverso tecnologie di gestione, dal controllo e l’autoproduzione, e dallo scambio di energia sul posto, mentre la ricerca di integrazione del sistema edificio-impianto-elettrodomestici, sarà la nuova frontiera dell’efficienza energetica nel residenziale.



PERCHE' PARTECIPARE

Scopri tutte le informazioni sull'evento REbuild.

I relatori di REbuild

I relatori di REbuild

scopri di più
I componenti del Comitato Scientifico 2024

I componenti del Comitato Scientifico 2024

scopri di più
OUTLOOK: la rivista di REbuild

OUTLOOK: la rivista di REbuild

scopri di più

ULTIME NEWS Un evento, 12 mesi di notizie.

28 Giu 2024

L'equilibrio tra sostenibilità e gestione economica nella riqualificazione del patrimonio immobiliare. L'esempio del Gruppo Unipol

"La riqualificazione di un patrimonio immobiliare è un'operazione assai complessa. Il patrimonio di Unipol, che ammonta a circa 4 miliardi di euro, è un esempio di questa complessità. Da un lato, biso...

Continua
26 Giu 2024

Le sfide e le opportunità del settore delle costruzioni italiano: intervista a Piero Petrucco di ANCE

"Il sistema delle costruzioni italiano negli ultimi anni ha avuto la possibilità di crescere e svilupparsi, trovandosi oggi in una situazione decisamente migliore rispetto a non molti anni fa. Questo ...

Continua
24 Giu 2024

Gestione del patrimonio immobiliare e la sfida: il punto di vista di Alessandro Bonatta di ITAS Mutua

"Gestire un patrimonio immobiliare in questo momento storico vuol dire prendersi cura di quello che i soci  assicurati hanno affidato al gruppo ITAS, con l'obiettivo di conservarlo per le future gener...

Continua
Outlook

LA NOSTRA RIVISTA Outlook: le voci di tutti i protagonisti di REbuild.

Leggi ora
LA NOSTRA RIVISTA