Giovedì 9 maggio 2019

È partita da Roma la serie di incontri previsti dall'accordo di collaborazione tra REbuild ed ANCE Giovani, che ha scelto la realtà guidata da Thomas Miorin per formare il costruttore 4.0.

In una sala gremita, il presidente di REbuild ha sottolineato come la trasformazione che sta investendo il settore è ricca di opportunità che devono essere colte per rilanciare il settore e per ritornare competitivi anche a livello internazionale.

“L’edilizia off-site è quella che si sposta dal cantiere alla fabbrica perché nella fabbrica sappiamo come aumentare la produttività, la redditività, la qualità e ridurre tempi e costi. E ciò rende possibile affrontare ciò che fino ad oggi è stato economicamente impossibile: riqualificare le nostre periferie. A livello internazionale si cominciano a definire, a classificare gli MMC, ossia i Moderni Metodi di Costruzione – ha evidenziato. Stiamo per affrontare una grande sfida che sta attraversando il settore a livello mondiale, caratterizzata da nuove tecnologie, approcci 3D, manifattura delle componenti, diverse modalità di assemblaggio, incremento della produttività in cantiere. Questo sistema ha grandi potenzialità, in primis: riduzione dei costi fino al 20% e dei tempi fino al 40%.

È un’opportunità di cui il settore ha bisogno. È necessario che l’Italia la colga per evitare di rimanere ai margine del mercato internazionale”.

Una platea attenta e partecipe ha seguito gli interventi di Manni Group, Wood Beton e Wolf Haus, realtà che già conoscono e applicano questi nuovi sistemi e che con il mercato internazionale hanno già avuto modo di confrontarsi.

“Le opportunità non mancano – ha sottolineato Miorin – ma dobbiamo affrettarci a colmare il gap. All’estero molti imprenditori stanno utilizzando le conoscenza acquisite in altri settori per fondare realtà molto competitive. Cito solo il caso Katerra, realtà fondata dall’ex amministratore delegato di Tesla che cogliendo la nuova esigenza del mercato, ha trasferito i principi di Tesla nel mondo delle costruzioni, creando una piattaforma tecnologica che supporta la fase di progettazione, approvvigionamento, costruzione e assemblaggio e una modularità che permette di affrontare la varietà controllando nel contempo costi e prestazioni. Se affianchiamo a questo una catena logistica pronta, i mercati non sono più solo quelli vicini, ma possiamo guardare oltre e cominciare ad esportare pezzi di edilizia. Noi dobbiamo fare lo stesso, anche attraverso reti di piccole e medie imprese”.

Tags

OFFSITE

Partecipa anche tu al futuro dell'edilizia italiana.

9-10 MAGGIO 2023 | RIVA DEL GARDA

I PARTNER DEGLI EVENTI PASSATI Conosci chi ha scommesso sull'innovazione.

 
Logo Acer Bologna
Logo Arca
Logo ART
Logo Autodesk
Logo Autostrada del Brennero A22
Logo AXA
Logo Axians
Logo Bahaus
Logo Caparol
Logo Certimac
Logo Chateaux d_Ax Building
Logo Cisco
Logo Climaveneta
Logo Clivet
Logo Colliers
Logo Comisa
Logo Covivio
Logo Databooom
Logo Dolomiti Energia
Logo Ecocomunicazioni
Logo Ecoopera
Logo Edison
Logo E-home by Akhon
Logo Energy
Logo EP Warmflor
Logo Est Property Management
Logo Evolvea
Logo Fermacell
Logo Focchi
Logo Gronius
Logo H_A Associati
Logo Habitech
Logo Harley _ Dikkinson Finance
Logo Ideal Standard
Logo iGuzzini
Logo Internom
Logo Italsol
Logo MADE Expo
Logo Manni Energy
Logo Manni Group
Logo Mediocredito
Logo Mimosa Living
Logo Mitsubishi
Logo Natuna
Logo Nuove energie
Logo Nuvap
Logo OpenBuilding
Logo Patrimonio del Trentino
Logo Percassi
Logo Pessina
Logo Planet Smart Cities
Logo Promozione Acciaio
Logo PVB
Logo Quakebots
Logo R2M solution
Logo Rebuilding Network
Logo Riello
Logo Riwega
Logo R_S Engineering Padova
Logo Saint Gobin
Logo Schneider Electric
Logo Site Spa
Logo Solar-Center
Logo Solid Power
Logo Studio Parisi
Logo Timbergy
Logo Tassullo
Logo Tosoni
Logo Tubus System
Logo Unicredit
Logo Upsens
Logo Wolf Haus
Logo Woodbeton
Logo Zumtobel
Outlook

LA NOSTRA RIVISTA Outlook: le voci di tutti i protagonisti di REbuild.

Leggi ora
LA NOSTRA RIVISTA