Martedì 26 aprile 2016

Patrimonio immobiliare a consumo zero. Progetti di riuso. Infrastrutture e tecnologie integrate per costruire città smart. Economia circolare applicata ai settori dell’immobiliare e condivisa tra la filiera delle costruzioni. Nuovi modelli sociali di creazione del valore. Dalla manifattura digitale alla rivoluzione apportata dall’informazione nei processi produttivi. Sono questi alcuni dei temi sotto i riflettori alla quinta edizione di REbuild, evento dedicato all’innovazione nell’industria immobiliare che si terrà a Riva del Garda il 21 e 22 giugno 2016. L'iniziativa ha ricevuto quest'anno il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico.

Invito aperto a progettisti, costruttori, operatori della finanza, developer, energy e facility manager, produttori di componentistica, ESCo, amministratori pubblici, fornitori di servizi e consulenti per un appuntamento di formazione e informazione promosso da Habitech e Riva del Garda Fierecongressi.

Tra gli ospiti internazionali dell’edizione 2016 ci sarà anche David Cheshire, Regional Director di AECOM, multinazionale anglosassone leader mondiale nella progettazione e costruzione di opere di ingegneria e consulente per la sostenibilità, l’energia e l’ambiente. Cheshire è anche autore della pubblicazione “Building Revolutions”, da poco in distribuzione.

“Se applichiamo i principi dell’economia circolare al mondo del real estate e delle costruzioni – afferma Cheshire anticipando la sua presenza a Riva del Garda – dobbiamo pensare di progettare “a strati”, minimizzare gli sprechi, selezionare materiali e componenti, costruire tenendo presenti i processi di disassemblaggio e l’adattabilità. Parliamo di una vera e propria rivoluzione del pensiero che deve coinvolgere l’industria: lo scarto deve essere ridefinito come una risorsa di valore e gli edifici devono diventare delle “banche di materiali” per le future generazioni. Possiamo raggiungere questo obiettivo creando costruzioni che possano essere smontate, in parte o completamente, per poter riusare le diverse componenti, recuperare i materiali e ricostruire gli interi edifici in un altro luogo. Su queste tematiche, e in particolare sull’applicazione dei principi dell’economia circolare e sul miglioramento dell’impiego di energia, nel mio libro ho citato alcuni casi interessanti come F87 (Efficiency House Plus) di Werner Sobek a Berlino, la NASA Sustainability Base di William McDonough + Partners con AECOM in California e il Park 20:20, Delta Developments ad Amsterdam”.

Riflessioni decisive, quelle sull’economia circolare, che sono state avviate negli anni scorsi dal mondo anglosassone e che oggi si applicano alle fasi progettuali e costruttive. Le parole d’ordine partono al mondo della grande impresa, ma valgono anche per un’industria fortemente consumatrice di materia prima e di energia, soprattutto nel nuovo, come è quella delle costruzioni.
“La trasformazione dell’economia passa per un diverso rapporto con la materia e con l’energia - afferma Thomas Miorin, fondatore di REbuild e presidente di RE-Lab. Anche per i settori dell’immobiliare è urgente l’evoluzione da un modello ad alta dissipazione energetica e materiale a un’economia circolare, capace di consumi radicalmente più contenuti”.

Attraverso il dibattito e l’illustrazione di best practice innovative, italiane e internazionali, REbuild 2016 dimostrerà che l’economia circolare sta diventando il nuovo linguaggio e un’opportunità per tutti coloro che operano nell’edilizia e nell’immobiliare.

Partecipa anche tu al futuro dell'edilizia italiana.

9-10 MAGGIO 2023 | RIVA DEL GARDA

I PARTNER DEGLI EVENTI PASSATI Conosci chi ha scommesso sull'innovazione.

 
Logo Acer Bologna
Logo Arca
Logo ART
Logo Autodesk
Logo Autostrada del Brennero A22
Logo AXA
Logo Axians
Logo Bahaus
Logo Caparol
Logo Certimac
Logo Chateaux d_Ax Building
Logo Cisco
Logo Climaveneta
Logo Clivet
Logo Colliers
Logo Comisa
Logo Covivio
Logo Databooom
Logo Dolomiti Energia
Logo Ecocomunicazioni
Logo Ecoopera
Logo Edison
Logo E-home by Akhon
Logo Energy
Logo EP Warmflor
Logo Est Property Management
Logo Evolvea
Logo Fermacell
Logo Focchi
Logo Gronius
Logo H_A Associati
Logo Habitech
Logo Harley _ Dikkinson Finance
Logo Ideal Standard
Logo iGuzzini
Logo Internom
Logo Italsol
Logo MADE Expo
Logo Manni Energy
Logo Manni Group
Logo Mediocredito
Logo Mimosa Living
Logo Mitsubishi
Logo Natuna
Logo Nuove energie
Logo Nuvap
Logo OpenBuilding
Logo Patrimonio del Trentino
Logo Percassi
Logo Pessina
Logo Planet Smart Cities
Logo Promozione Acciaio
Logo PVB
Logo Quakebots
Logo R2M solution
Logo Rebuilding Network
Logo Riello
Logo Riwega
Logo R_S Engineering Padova
Logo Saint Gobin
Logo Schneider Electric
Logo Site Spa
Logo Solar-Center
Logo Solid Power
Logo Studio Parisi
Logo Timbergy
Logo Tassullo
Logo Tosoni
Logo Tubus System
Logo Unicredit
Logo Upsens
Logo Wolf Haus
Logo Woodbeton
Logo Zumtobel
Outlook

LA NOSTRA RIVISTA Outlook: le voci di tutti i protagonisti di REbuild.

Leggi ora
LA NOSTRA RIVISTA